Visto 244 volte

C’è bisogno dei giovani per definire il percorso partecipativo Puglia ti vorrei – Giovani protagonisti. L’obiettivo del programma è l’adeguamento delle misure politiche della Regione ai bisogni reali delle giovani generazioni. Puglia ti vorrei fa tappa a Taranto il prossimo 25 ottobre.

Un mese, quello in corso, attraversato da una serie di importanti confronti, molti dei quali ospitati presso la biblioteca Acclavio (pensiamo al successo del Festival dello Sviluppo Sostenibile). Anche in questo caso si parla di sostenibilità, perché non c’è intervento in favore delle nuove generazioni che non debba essere in linea con gli obiettivi dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite. La particolarità dell’evento, che si tiene appunto presso la biblioteca Acclavio, è tuttavia un’altra: la partecipazione dei protagonisti dell’auspicato cambiamento economico e sociale, i giovani, al dibattito politico che li riguarda.

L’iniziativa è stata avviata dalle Politiche Giovanili della Regione Puglia, in collaborazione con ARTI Puglia. Si tratta di un percorso non soltanto “teorico”, ma anche fisico (con diversi appuntamenti che attraversano il territorio pugliese), che offre ai giovani la possibilità di avanzare proposte, promuovere idee per orientare il Programma delle Politiche giovanili “Giovani Protagonisti” verso la crescita, verso un’evoluzione normativa che sappia rispondere ai nuovi bisogni delle fasce d’età più giovani.

Coordinano i lavori, il 25 ottobre, i consulenti dell’Urban Transition Center del Comune, già impegnati nella promozione di un particolare questionario che la Regione ha messo a disposizione al seguente indirizzo https://forms.gle/tSAEbeepv1TSuLpS6. Utilizzando anche i nuovi mezzi digitali, le istituzioni regionali cercano di accogliere preliminarmente opinioni, desideri e proposte dei più giovani, materiale che costituirà un database prezioso cui attingere e consultabile nella sezione Puglia ti vorrei, sul portale della Regione.

Quando il programma è stato lanciato, qualche mese fa, il presidente della Regione Michele Emiliano ha spiegato che vorrebbe fare della Puglia un luogo aperto, attraversato da giovani che partono, restano, offrono comunque un contributo allo sviluppo sociale ed economico del territorio, e qui trovano sempre dei punti di riferimento.

Abbiamo sicuramente un gran bisogno di innovazione, in ogni ambito, di misure politiche che contribuiscano all’integrazione delle diversità, risorse preziose per l’evoluzione delle comunità. Necessitiamo inoltre di nuovi progetti che favoriscano la sostenibilità ambientale, economica e sociale e valorizzino le località dell’entroterra meno conosciute eppure ricche di storia e tradizione. Progetti che individuino le potenzialità del territorio, trasformandole in realtà.

Puglia ti vorrei si candida a essere un “luogo” in grado di ascoltare, valutare e indirizzare verso la realizzazione le proposte dei giovani cittadini pugliesi. LWBProject offre il suo sostegno e la sua consulenza, anche in questo caso, a chiunque abbia nel cassetto un’idea da sviluppare.

Tutti i partecipanti all’evento in programma, a Taranto, il 25 ottobre devono essere in possesso del green pass e sono tenuti a rispettare le normative anti-Covid vigenti. Per maggiori informazioni è possibile visitare la pagina https://regione.puglia.it/web/programma-politiche-giovanili.