Visto 332 volte

Un libro è sempre una buona idea. Ma anche l’adesione ad una campagna di raccolta fondi, per la ricerca scientifica sulle malattie o per l’avvio di una startup innovativa, utile alla collettività. La pandemia ha cambiato il volto del 2020, ha cambiato forse per sempre il modo di intendere le relazioni, il lavoro, il cosiddetto tempo libero. Ma non ha modificato di una virgola l’essenza umana, nel bene e nel male. È questo il momento dei doni legati al Natale.

LWB Project attribuisce grande valore al 25 dicembre, così come riconosce l’importanza delle prescrizioni anti-Covid e dei comportamenti responsabili, anche a Natale. Un vecchio claim, che non sarà mai abbastanza vecchio, recitava: prevenire è meglio che curare. E la conoscenza è lo strumento attraverso il quale la prevenzione diventa più semplice. 

Conoscere per navigare, non solo in rete, come molti hanno imparato a fare in questi ultimi nove mesi (il tempo di una gestazione); conoscere per viaggiare con le parole e con il corpo. Quando si potrà tornare a prendere un aereo in sicurezza, senza lo spettro del contagio, senza mascherine di protezione e quarantene, sarà fondamentale aver imparato a conoscerci meglio. 

Il sapere è il saper fare vanno a braccetto; noi di LWB Project lo sappiamo bene. Sono tanti i progetti che abbiamo tenuto a battesimo e ognuno di questi progetti è nato da un’idea alimentata da conoscenze specifiche. 

L’idea del libro da regalare a Natale non è nuova. Ma è una di quelle, per definizione, sempreverdi. E a proposito di green, siamo negli anni della prevenzione, non solo in ambito medico, ma anche rispetto alle problematiche legate all’ambiente. Siamo anche nell’anno della scienza e della tecnologia. 

Lo saranno ancor più quelli a venire. Dunque, a proposito di regali, LWB Project vorrebbe condividere idee editoriali con i lettori del Magazine, consigliando qualche buona lettura da regalarsi e da regalare a Natale.

Partiamo con Il cervello elettrico - Le sfide della neuromodulazione, opera prima di Simone Rossi, ricercatore e docente di Neurofisiologia presso l’Università degli Studi di Siena. Con un amico ingegnere ha inventato dispositivi robotici indossabili dalle persone col Parkinson, per migliorare la qualità della loro vita. Il libro è un affascinante viaggio nei progressi delle neuroscienze. Se avete voglia di sapere cosa siano le oscillazioni cerebrali, questo testo contiene tutte le risposte. 

Per i più piccoli, Ti conosco mascherina di Ilaria Capua. Volto noto anche in tv, Capua è docente universitaria in Florida (dove dirige One Health), veterinaria e virologa. Ha realizzato una pubblicazione colorata e allegra, una sorta di libro-gioco, con slider e finestrelle per spiegare ai bambini in età prescolare il mondo dei virus. 

Per gli adulti le pubblicazioni sul Covid abbondano, una in particolare è uscita diversi anni fa e oggi sembra un’opera profetica. In realtà è frutto di studi e ricerche puntuali condotte in giro per il mondo. Spillover di David Quammen (scrittore e divulgatore scientifico statunitense) spiega che i virus non saltano fuori dal nulla; quello che facciamo, anche i gesti più semplici hanno delle conseguenze. Costruito come un saggio e un reportage, in alcuni passi cattura l’attenzione del lettore come farebbe un noir. 

Se almeno il giorno di Natale vogliamo “dimenticare” la pandemia, facciamo appello alla fisica quantistica e trasferiamoci su un’isola del Mar del Nord, Helgoland. L’omonimo libro di Carlo Rovelli, fisico, saggista e accademico italiano, ci porta in un “mondo che non è fatto di sostanze, ma di relazioni, in un infinito gioco di specchi”. Ad Helgoland si gode di una vista particolare sull’universo uomo e sulla natura. 

Come amanti della tecnologia, nelle sue innumerevoli applicazioni, non possiamo non menzionare L’algoritmo definitivo – La macchina che impara da sola e il futuro del nostro mondo di Pedro Domingos. Abbiamo sfiorato l’argomento con l’articolo su Simone Bianco, il ricercatore IBM intervenuto al BeAlternatives-TEDxTaranto 2019, organizzato con il contributo fondamentale di LWB Project.  

Domingos è docente all’Università di Washington ed è considerato uno degli scienziati più autorevoli nel settore. Cosa c’è dietro le nostre ricerche su Google, Amazon e altri motori, siti e portali? Cos’è l’algoritmo definitivo? Non resta che leggere il suo libro per scoprirlo. 

Infine, non potendo prescindere dalla divulgazione made in Italy che ha trasformato la televisione e il modo di porgere l’arte, la storia e la scienza al grande pubblico, suggeriamo l’ultima fatica editoriale di Alberto Angela. Uscito a fine novembre, “L’ultimo giorno di Roma”, è il primo di tre volumi su un momento particolare della storia romana. Un’opera frutto di un lavoro meticoloso, che analizza una delle figure più controverse della storia: Nerone. Ecco, chiudiamo con la storia, che è sempre una grande maestra. Ci aspettiamo consigli sui libri, non solo di settore, anche da voi che ci seguite sul Magazine e su Facebook.