Visto 72 volte

Torna il Buono Servizio, uno strumento a sostegno delle famiglie e di chi gestisce servizi per l’infanzia (per esempio, gli asili nido), oppure socioassistenziali e socio-sanitari per minori, persone con disabilità e anziani.

La Regione Puglia (è notizia di qualche giorno fa) stanzia risorse dedicate ai cittadini che hanno bisogno di supporto, per un totale di quasi 14.000.000 di euro. Lo fa con la Delibera della Giunta Regionale 622/2020 che, in sostanza, ripristina il Buono Servizio di cui usufruiscono diverse famiglie; buono che nelle prime settimane dell’emergenza sanitaria dovuta al Covid-19, era stato sospeso.

La Giunta regionale predispone contestualmente delle Linee Guida Operative perché si possa immediatamente procedere con la “co-progettazione” tra ambiti territoriali sociali, soggetti gestori dei servizi, Asl e OO.SS. Un modus operandi da favorire, perché finalizzato alla rimodulazione delle attività, così come si legge sul sito della Regione.

La pandemia ha investito, come sappiamo, le strutture sanitarie pubbliche e private, imponendo tagli e sospensioni nei reparti non direttamente coinvolti nella cura dei pazienti che arrivavano in Pronto Soccorso con i sintomi del Coronavirus. Per far fronte all’emergenza, si sono dovute sacrificare anche attività fondamentali, come quelle destinate ai fruitori dei centri diurni, per esempio. Per effetto dei diversi DPCM (Decreti del Presidente del Consiglio dei ministri), tutte le attività educative per l’infanzia e per i minori, così come i servizi diurni per disabili e anziani sono stati sospesi. Di conseguenza ha subito una sospensione anche il cosiddetto Buono Servizio, grazie al quale le famiglie potevano avere accesso alle strutture dedicate. Il disagio conseguente a queste improvvise carenze è stato enorme, sia per le famiglie, sia per i gestori delle strutture. Ma gradualmente ciascuno di questi servizi sta riacquistando la propria funzione, così come sta avvenendo per tutte le altre attività, a scopo sociale e non.

Dallo scorso 4 maggio sono stati riattivati tutti i servizi a ciclo diurno, per minori, disabili ed anziani, mentre restano chiuse le strutture come gli asili nido, i quali in ogni caso contano su interventi specifici disposti dalla Delibera 622/2020. Sempre dal 4 maggio, dunque, è tornato ad essere erogato anche il Buono Servizio.

Tutte le informazioni che riguardano la misura, sono reperibili sulla pagina dedicata del sito della Regione Puglia (https://pugliasociale.regione.puglia.it/web/guest/dettaglio/-/articolo/71174/buoni_servizio__si_riparte_dal_4_maggio).