Visto 179 volte

Nuovi particolari su BEAlternatives - TEDxTaranto, l’evento in programma nel capoluogo jonico nelle date del 27-28 e 29 novembre. In quella occasione, i giovani, le imprese, le scuole, gli enti, i cittadini avranno la possibilità di incontrare altre persone: startupper, imprenditori, scrittori, operatori del terzo settore, professionisti della digital economy e interpreti di modelli di sviluppo alternativi ai tradizionali.

Diversi gli spazi che l’iniziativa coinvolgerà durante le tre giornate in cui sarà articolata.

L’obiettivo, come già sottolineato nel precedente articolo, è quello di dare vita ad un confronto fecondo sulle tante possibilità di crescita del territorio, sulla necessità di cambiare, provando ad indirizzare lo sguardo altrove. Verso esperienze maturate in altri contesti, alcune delle quali nate tra i Due Mari e in seguito arrivate in cima al mondo produttivo. 

Sii l’alternativa” sarà il mantra dell’evento, il quale avrà naturalmente degli spazi web, in particolare un’app dedicata. Nell’ottica di favorire la partecipazione attiva delle energie locali, di chiunque abbia voglia di dire la propria. Gli hashtag attraverso i quali intervenire su Twitter saranno #bealternatives e #bravechanges. 

Parole anglosassoni per raggiungere il maggior numero possibile di persone, termini che servono a qualificare ancora meglio la manifestazione e il suo profilo internazionale: solo chi ha il coraggio di cambiare può migliorare e provare a tracciare strade nuove, con convinzione e determinazione, è segno di coraggio. 

I membri delle comunità, quella reale e quella virtuale, che nella tre giorni in programma troveranno un luogo di incontro, saranno riconosciuti, nell’ambito dell’iniziativa, come “braves”, ovvero coraggiosi. BeAlternatives non dovrà esaurirsi con la chiusura dei lavori, il 29 novembre. Al contrario, sarà fondamentale, per la comunità locale, tesaurizzare le esperienze vissute e costruire, sulla base degli spunti raccolti, un solido edificio. La metafora è chiaramente un auspicio per Taranto: che possa, attraverso eventi come questo, comprendere il valore che si cela dietro la sua immagine stereotipata e provare a dare vita ad una cultura diversa, senza il traino dell’acciaio. 

BeAlternatives, i cui organizzatori sono le Associazioni Stella Marina, Bites e De Tocqueville, aprirà, come già scritto, un orizzonte internazionale, coinvolgendo personalità prestigiose. Giusto per citare qualche nome: Clotaire Ntienou, sociologo e presidente di una Fondazione che conta centinaia di volontari impegnati in favore dell’Africa; Giada Zang, imprenditrice del Gruppo Mulan e Massimo Chiriatti, tecnologo di fama mondiale e dirigente IBM. L’elenco degli ospiti è davvero lungo. Il talk finale sarà coordinato a giornalisti rai. Seguiteci, nelle prossime settimane LWB svelerà altri particolari sull’evento.