Visto 303 volte

Promuovere e valorizzare beni, istituti e luoghi di cultura nella disponibilità di enti ecclesiastici: è questo l’obiettivo del bando pubblico "Beni Ecclesiastici", inserito nella strategia “Smart-In Puglia” della Regione Puglia, che intende promuovere interventi per la valorizzazione e la fruizione del nostro patrimonio culturale.

Il bando mira ad integrare un restauro del bene con attività che implementino i servizi di fruizione e che favoriscano la loro funzionalità mediante la dotazione di laboratori innovativi, come ad esempio laboratori di didattica, percorsi di divulgazione della storia e della cultura, laboratori di condivisione dell’arte religiosa, percorsi di fruizione immersiva, laboratori o officine per il restauro.

Il bando mette a disposizione 20 milioni di euro, divisi in due graduatorie:

  • la prima, a cui verranno destinati 15 milioni, riguarderà il finanziamento di interventi riferibili a beni immobili o istituti o luoghi della cultura;
  • la seconda, a cui verranno destinanti 5 milioni, riguarderà il finanziamento di interventi riferibili esclusivamente a beni mobili, di particolare pregio artistico, storico o culturale.

Possono presentare domanda gli Enti ecclesiastici, civilmente riconosciuti, che abbiano scopo di religione o di culto, appartenenti ad una delle confessioni religiose che abbiano sottoscritto intese con lo Stato italiano per beni del patrimonio culturale o istituti o luoghi della cultura, localizzati nel territorio pugliese, di cui abbiano disponibilità e per i quali prevedano destinazione conforme alle finalità previste dal presente Avviso.

Le domande pervenute, verranno valutate e premiate sulla base della loro innovatività ed originalità, sulla capacità di ampliare l’accesso all’offerta culturale e di stimolare la partecipazione dei partenariati e delle comunità locali, delle famiglie e delle fasce giovanili.
 

Per informazioni:

valorizzazioneterritoriale.regione@per.rupar.puglia.it

Pagina Ufficiale dedicata

Quaderno Smart

Slide di presentazione