Visto 25 volte

L’Associazione InnovaFiducia ha ideato Net For NEET, uno dei progetti vincitori dell'edizione 2016 di Fondazione TIM #ITALIAx10 che ha come obiettivo favorire lo sviluppo di competenze digitali di base e avanzate di coloro che vengono definiti Neet - Not (engaged) in Education, Employment or Training. Si tratta di giovani che hanno un’età compresa tra i 18 e i 24 anni che non lavorano, non studiano e non si formano.

In Italia, il 31,1% dei giovani tra i 20 e i 24 anni non studia, non lavora e non è impegnato in attività formative. In questa fascia d’età siamo diventati i primi in Europa per numero di NEET.
I dati Eurostat relativi all’anno 2017 confermano, infatti, che l’Italia è la nazione in Europa con la maggiore quota di “Neet”. Nel nostro paese, la percentuale di giovani che non hanno un lavoro e non sono impegnati in un percorso di istruzione o formazione è pari al 25,7%, in lieve calo rispetto allo stesso dato del 2016, ma molto superiore alla media europea che si attesta al 14,3%, pari a 5,5 milioni di giovani.

Il progetto Net for NEET ha l’obiettivo di dare un’opportunità a questi giovani attraverso una piattaforma online di coaching e formazione peer to peer sulle digital skills. Questa consentirà ai giovani di formarsi nel settore digitale, attualmente in grande espansione, creandosi una reale opportunità di entrare nel mondo del lavoro.
Tra gli obiettivi più importanti del progetto vi è anche l’inclusione sociale dei giovani, alla luce delle frequenti le situazioni di disagio socio-economico, e sarà agevolata dalla creazione di una Community in cui i ragazzi si possano confrontare con i propri coetanei, con esperti nel settore della formazione e del recruiting, ma soprattutto dove possano entrare in contatto con le aziende direttamente coinvolte nel progetto, al fine di creare reali opportunità per questi giovani.
La prima tappa del progetto sarà a Roma, presso il Tempio di Adriano, il 18 ottobre 2018, per un hackathon che punterà a individuare le caratteristiche e le funzionalità di TIPO, la nuova piattaforma digitale "vietata ai maggiori di 29 anni".

Per saperne di più, consulta il sito di Fondazione Tim